Ambiente

Flora
Più della metà del territorio di Timor Est è coperto da foreste: sandalo (in gran parte distrutte, come conseguenza dello sfruttamento indiscriminato durante i secoli di occupazione coloniale e durante gli anni di lotta per l’indipendenza), eucalipto, ebano, teak, oltre a sequoie, palme da cocco, formazioni di mangrovie. La vegetazione è molto varia già tipica dell’ambiente australe. L’uso di abbattere e incendiare gli alberi per far posto alle coltivazioni mette a rischio il grande patrimonio forestale e la fauna che popola i boschi, oltre a causare l’erosione del suolo. I programmi governativi per la salvaguardia dell’ambiente hanno portato alla creazione di alcune aree protette (7,3%); tra questi, si ricorda il Parco nazionale Nino Konis Santana creato nel 2007 e dedicato alla protezione di un ricco ecosistema marino e terrestre: un’estesa regione comprendente foreste e coste marine, vergini di costruzioni e dagli splendidi coralli. Situato alla punta di questo minuscolo paese, il parco nazionale di Nino Konis Santana, di una superficie di 68.000 ettari di terra e di 55.600 ettari di mare.

Fauna
La fauna comprende una grande varietà di uccelli e pesci oltre a tartarughe e, nelle foreste, scimmie, serpenti e cus-cus (marsupiali arboricoli). Tra le specie in estinzione, si segnala quella di alcuni uccelli come il cacatua dalla cresta gialla.